Climate Science Glossary

Term Lookup

Enter a term in the search box to find its definition.

Settings

Use the controls in the far right panel to increase or decrease the number of terms automatically displayed (or to completely turn that feature off).

Term Lookup

Settings


All IPCC definitions taken from Climate Change 2007: The Physical Science Basis. Working Group I Contribution to the Fourth Assessment Report of the Intergovernmental Panel on Climate Change, Annex I, Glossary, pp. 941-954. Cambridge University Press.

Home Arguments Software Resources Comments The Consensus Project Translations About Donate

Twitter Facebook YouTube Pinterest

RSS Posts RSS Comments Email Subscribe


Climate's changed before
It's the sun
It's not bad
There is no consensus
It's cooling
Models are unreliable
Temp record is unreliable
Animals and plants can adapt
It hasn't warmed since 1998
Antarctica is gaining ice
View All Arguments...



Username
Password
Keep me logged in
New? Register here
Forgot your password?

Latest Posts

Archives

Climate Hustle

Lo studio di Naomi Oreskes sul consenso era inesatto

Che cosa dice la Scienza...

Se si esaminano le pubblicazioni che gli scettici sostengono rifiutare consenso al riscaldamento climatico si trova che in realtà forniscono consenso oppure sono rassegne di altre pubblicazioni (in pratica non apportano nuove ricerche ma riferiscono semplicemente di lavori di altri). Ciò ha fatto sì che Benny Peisner ha ritrattato la posizione critica inizialmente espressa nei confronti dello studio della Oreskes.

Le argomentazioni degli scettici...

Il preteso “consenso” si basa quasi del tutto in una inaccurata ed oramai superata pagina di commento sulla rivista Science intitolata Il Consenso Scientifico sul Cambiamento Climatico (Oreskes 2004). Benny Peiser ha condotto una ricerca sulla letteratura peer-reviewed sul sito ISI Web of Science database tra il 1993 ed il 2003. La ricerca del dr Peise ha dimostrato che in  diversi degli abstracts  la Oreskes ha confuso la asserita unanimità  con il rifiuto di rigettare o di porre in dubbio la nozione che le attività umane siano la causa principale del riscaldamento osservato negli ultimi 50 anni.(source: Consensus? What Consensus?)
  Nel 2004 Naomi Oreskes ha fatto una rassegna di tutti gli abstracts dei lavori peer reviewed pubblicati tra il 1993 ed il 2003 aventi per oggetto il cambiamento del clima globale. La studiosa ha esaminato il database dell’ISI Web of Science, ed ha preso in considerazione solo gli articoli peer review. La rassegna non ha trovato un solo articolo che abbia rigettato l’ipotesi che il riscaldamento globale dei passati 50 anni sia di natura prevalentemente antropogenica. Il 75% degli articoli esprimevano sostegno a questa teoria , il 25% non si esprimevano sull’argomento ( cioè prendevano in considerazione solamente i dati paleoclimatici).
La confutazione di Benny Peiser
Benny Peiser ha ripetuto la rassegna di Naomi Oreskes e sostiene di aver trovato 34 articoli peer reviewed che rifiutano la ipotesi in oggetto. Un successivo esame condotto su ciascuno dei 34 lavori ha messo in evidenza che la maggior parte degli articoli non esprimono affatto un rifiuto della teoria del GW antropogenico. Dei restanti articoli citati da Peiser si tratta solamente di editoriali o lettere e non c’è alcun articolo peer review. Dopodichè Peiser ha ritirato la sua posizione critica nei confronti della rassegna di Oreskes in questi termini: “ solo pochi abstracts rigettano esplicitamente o esprimono dubbi sul AGW (riscaldamento globale antropogenico), quindi ritiro la mia critica ….. non credo che ci possa essere qualcuno che possa dubitare che ci troviamo in un periodo di riscaldamento globale. E non ritengo neppure che  ci siano dubbi che la stragrande maggioranza dei climatologi concordano che l’attuale periodo  caldo sia dovuto principalmente all’impatto dell’Uomo
La confutazione del visconte Monckton di Benchley
Malgrado la retromarcia di Peiser, lo stesso argomento è stato sollevato dal visconte Monckton di Benchley ( e copiato da Schulte). Riportiamo di seguito i 5 lavori che Monckton sostiene la ricercatrice Oreskes avrebbe dovuto includere nella sua rassegna di quanti rifiutano di appoggiare l’ipotesi del AGW:
-         Multi-resolution time series analysis applied to solar irradiance and climate reconstructions (Ammann 2003) trova una correlazione tra attività del Sole e temperatura. La ricostruzione delle temperature usate si arresta a metà del XX secolo, prima che inizi  l’attuale GW, e la ricerca non affronta la questione se il riscaldamento degli ultimi 50 anni sia o meno di natura antropica. Amman ha poi pubblicato recentemente uno studio che esamina dati aggiornati di temperatura e conclude “ sebbene gli effetti del Sole e della attività vulcanica mostrino di aver avuto una parte dominante nelle variazioni climatiche delle migliaia di anni del passato, è l’impatto dei gas serra che ha avuto l’effetto predominante dalla seconda metà del secolo scorso” (Ammann 2007).
-         Solar Forcing of Global Climate Change Since The Mid-17th Century (Reid 1997) trova un legame tra variabilità solare e cambiamento climatico e conclude  che "il forcing solare e quello antropogenico dei gas serra sono responsabili in egual misura dell’aumento della temperatura globale che ha avuto luogo tra il 1900 ed il 1955”. Considerando che il forcing della CO2 prima del 1955 era ancora molto  basso e che il forcing solare allora era molto pronunciato, questa conclusione serve a rafforzare la posizione del consenso al AGW. More on the sun...
-         Ad Hoc Committee on Global Climate Issues: Annual Report (Gerhard 2000) non si tratta di un lavoro peer reviewed. La rassegna di Oreskes comprendeva solo studi peer reviewed. Almeno questo viene concesso da Schulte.
-         Atmospheric Greenhouse-Effect in the Context of Global Climate-Change (Kondratyev 1995) è una rassegna, non si tratta di un articolo scientifico, in realtà non riporta alcun risultato di ricerca ma solamente passa in rassegna studi di altri ricercatori. La rassegna di Oreskes comprende solo articoli e non rassegne.
-         Review and impacts of climate change uncertainties (Fernau 1993) si tratta di un’altra rassegna e non di un articolo e lo si trova nel Social Science Citation Index. Oreskes ha preso in considerazione solo articoli compresi nel  Science Citation Index.

Translation by lciattaglia, . View original English version.



The Consensus Project Website

THE ESCALATOR

(free to republish)

Smartphone Apps

iPhone
Android
Nokia

© Copyright 2017 John Cook
Home | Links | Translations | About Us | Contact Us