Climate Science Glossary

Term Lookup

Enter a term in the search box to find its definition.

Settings

Use the controls in the far right panel to increase or decrease the number of terms automatically displayed (or to completely turn that feature off).

Term Lookup

Settings


All IPCC definitions taken from Climate Change 2007: The Physical Science Basis. Working Group I Contribution to the Fourth Assessment Report of the Intergovernmental Panel on Climate Change, Annex I, Glossary, pp. 941-954. Cambridge University Press.

Home Arguments Software Resources Comments The Consensus Project Translations About Donate

Twitter Facebook YouTube Pinterest

RSS Posts RSS Comments Email Subscribe


Climate's changed before
It's the sun
It's not bad
There is no consensus
It's cooling
Models are unreliable
Temp record is unreliable
Animals and plants can adapt
It hasn't warmed since 1998
Antarctica is gaining ice
View All Arguments...



Username
Password
Keep me logged in
New? Register here
Forgot your password?

Latest Posts

Archives

Climate Hustle

Fa un freddo fuori dal comune!

Che cosa dice la Scienza...

Dalla metà degli anni 70 le temperature medie globali sono aumentate di circa 0.2 °C per decennio Il tempo meteorologico comunque è sempre caratterizzato da pronunciate oscillazioni in un arco di tempo abbastanza esteso. E’ normale riscontrare periodi di freddo anche durante il riscaldamento globale. Comunque nell’ultimo decennio i records di alte temperature giornaliere si sono manifestati con frequenza doppia di quelle di basse temperature. Questa tendenza di ondate di calore dovrebbe continuare con il proseguire del riscaldamento globale nel 21° secolo.

Le argomentazioni degli scettici...

"In Austria oggi si è assistito alla nevicata più precoce della sua storia, con 30-40 cm previsti  in montagna. Una tale drastica discesa di temperatura fornisce una evidenza immediata per coloro che ancora dubitano che il mondo è minacciato dal cambiamento climatico." (Mail Online)
  Fin dalla metà degli anni ’70 le temperature globali sono cresciute di circa 0.2°C per decennio. Il tempo comunque ha sempre mostrato dei forti sbalzi verso l’alto o il basso nel lungo periodo. Pertanto non ci sorprenderemmo di trovare dei record di basse  temperature anche durante il riscaldamento globale. Infatti chi di noi non ha ascoltato qualcuno brontolare durante una giornata fredda “allora che ne è stato del riscaldamento globale?” E’ nella natura umana ricordare gli eventi più anomali: ondate di freddo o di calore. Calcolare mentalmente in termini statistici i trends di lungo periodo non risulta facile come ricordare  una fredda giornata di qualche stagione addietro o quella soffocante onda di calore dell’ultima estate. In ogni caso possiamo imparare qualcosa da quei records di giorni caldi o freddi  circa i trends del Clima.

Consideriamo che un record di alta temperatura di un giorno possa  significare che le temperature di quel giorno erano più alte di quelle degli stessi giorni dell’intera storia della stazione. A mano a mano che il tempo passa il numero di record di alta o bassa temperatura tenderà a diminuire. Ciò in quanto con il trascorrere degli anni e con  i records che si accumulano diventa sempre più difficile superare un record. Un recente articolo  (Meehle 2009, vedi  press release) esamina i records alti e bassi dal 1950. La Figura 1 mostra il numero di temperature alte record (punti rossi) e di basse temperature (punti blu). Se le temperatura non salisse ci aspetteremmo che il numero di record di alte e basse  temperature dovrebbe restare grosso modo eguale. Invece i record alti e bassi tendono a divergere gradualmente con il passare del tempo, con una prevalenza di più record di alte temperature rispetto alle basse.   

Figura 1: numero di records annuali di alte temperature (puntini rossi) e numero di records annuali di basse temperature (puntini blu) mediati su tutto il territorio degli USA. La linea nera rappresenta come sarebbe nel caso non ci fosse il riscaldamento o il raffreddamento globale.

Per esaminare ulteriormente questa situazione  è stato calcolato il rapporto records alti- records bassi per ogni anno. La linea verde rappresenta il suo trend lisciato. Durante il periodo di raffreddamento globale degli anni ’60 prevalevano i record di bassa temperatura su quelli di alta temperatura. Poi, quando il riscaldamento globale è ripreso negli anni ’70, il rapporto si è invertito. Nell’ultimo decennio i records di valori alti giornalieri è avvenuto con frequenza doppia rispetto a quelli di bassa temperatura.

 

 

Figura 2: rapporto del numero di casi di records di alta temperatura rispetto a quelli di bassa temperatura per ogni anno (puntini neri). La linea continua rappresenta il best fit.

Si vede quindi che anche durante il riscaldamento globale possono verificarsi delle giornale di gelo. Prevale comunque la probabilità dei record di alta temperatura rispetto alle basse temperature. Questa tendenza verso giorni caldi si ritiene che aumenti con il proseguire del riscaldamento globale nel XXI secolo..

 


 
 
 
 

Translation by lciattaglia, . View original English version.



The Consensus Project Website

THE ESCALATOR

(free to republish)

Smartphone Apps

iPhone
Android
Nokia

© Copyright 2017 John Cook
Home | Links | Translations | About Us | Contact Us