Climate Science Glossary

Term Lookup

Enter a term in the search box to find its definition.

Settings

Use the controls in the far right panel to increase or decrease the number of terms automatically displayed (or to completely turn that feature off).

Term Lookup

Settings


All IPCC definitions taken from Climate Change 2007: The Physical Science Basis. Working Group I Contribution to the Fourth Assessment Report of the Intergovernmental Panel on Climate Change, Annex I, Glossary, pp. 941-954. Cambridge University Press.

Home Arguments Software Resources Comments The Consensus Project Translations About Donate

Twitter Facebook YouTube Pinterest

RSS Posts RSS Comments Email Subscribe


Climate's changed before
It's the sun
It's not bad
There is no consensus
It's cooling
Models are unreliable
Temp record is unreliable
Animals and plants can adapt
It hasn't warmed since 1998
Antarctica is gaining ice
View All Arguments...



Username
Password
Keep me logged in
New? Register here
Forgot your password?

Latest Posts

Archives

Climate Hustle

L’articolo di Roy Spencer sulla sensibilità climatica

Che cosa dice la Scienza...

Il modello usato da Spencer è troppo semplificato, ad esempio esclude fattori importanti quali la dinamica degli oceani e tratta i feedback dovuti alle nubi come dei forcings

Le argomentazioni degli scettici...

Roy Spencer trova feedback negativo

“I dati satellitari della NASA dall’anno 2000 al 2011 mostrano che l’atmosfera della Terra disperde verso lo spazio  una quantità di calore maggiore di quanto i modelli computerizzati predicono. Un rapporto di una ricerca recente pubblicato sulla rivista  Remote Sensing  dice appunto ciò. Lo studio suggerisce che il riscaldamento globale futuro sarà molto minore di quanto hanno  previsto i modelli delle Nazioni Unite, e concordano invece con quanto ricerche precedenti avevano trovato cioè che la funzione di intrappolamento del calore da parte della anidride carbonica atmosferica è molto minore di quanto gli allarmisti avevano proclamato” (James Taylor)

Gli scienziati del Clima hanno individuato un certo numero di aspetti critici nel lavoro di  Spencer and Braswell's 2011 che erroneamente conclude che il Clima non è sensibile alle emissioni umane di gas serra. Uno dei problemi principali dell’articolo è che usa il modello molto semplificato di Roy Spencer di cui abbiamo ampiamente discusso qui.

Questo modello semplificato non contiene una rappresentazione realistica degli oceani terrestri, che d’altronde costituiscono un fattorem chiave per il Clima del pianeta, e non modella neppure il ciclo dell’acqua della Terra. Un altro aspetto fondamentale delle variazioni della temperatura della Terra è dato dalla ENSO (El Niño Southern Oscillation) che si presenta ciclicamente nell’Oceano Pacifico.Il modello di Spencer non tiene conto de l’ENSO, anzi assume che ENSO sia prodotto da cambiamentoi della copertura nuvolosoa, quando in effetti il fenomeno avviene nell’altro verso.

Ci sono anche altri problemi importanti con quanto scritto nell’articolo. Non fornisce abbastanza informazioni perché altri studiosi possano ripetere l’esperimento. Quando due altri climatologi (Kevin Tenberth e John Fasullo) hanno cercato di replicare i risultati di Spencer sulla base delle poche informazioni disponibili, hanno trovato risultati piuttosto diversi ( vedi Advanced version of this rebuttal per altri dettagli). Le conclusipni di Spencer e Braswell sembrano funzionare quando si usano i dati satellitari che gli autori hanno scelto, ma quando Trenberth e Fasullo usano altri set di dati i risultati cambiano considerevolmente.      Trenberth e Fasullo inoltre trovano che si adottano dei modelli climatici leggermente differenti quello che da migliori risultati con i dati prescelti è quello che ha un Clima più sensibile  ai gas serra, il che contraddice le conclusioni di Spencer e Braswell che appunto dicono che il Clima non è sensibile ai gas serra.

Occorree inoltre notare che la rivista che ha pubblicato l’articolo di Spencer e  Braswell normalmente non tratta ricerche relative alla scienza del Clima. La qual cosa spiega perchè l’articolo abbia passato il peer-review pur contenendo tanti problemi. La conclusione di Trenberth e Fasullo è che la ricerca di Spencer e Braswell non meriti considerazione in quanto:

  • il modello usato è troppo semplificato per rappresentare accuratamente il Clima della Terra,
  • l’articolo non fornisce sufficienti informazioni per permettere di replicare i risultati,  
  • i risultati che ottengono dipendono dal particolare set di dati prescelto,
  • si assume che l’ENSO sia il prodotto di cambiamenti della copertura nuvolosa, quando in realtà èvero il contrario,
  • le conclusioni dello studio non sono corrette e senza prove a supporto.

Translation by lciattaglia, . View original English version.



Get It Here or via iBooks.


The Consensus Project Website

TEXTBOOK

THE ESCALATOR

(free to republish)

THE DEBUNKING HANDBOOK

BOOK NOW AVAILABLE

The Scientific Guide to
Global Warming Skepticism

Smartphone Apps

iPhone
Android
Nokia

© Copyright 2017 John Cook
Home | Links | Translations | About Us | Contact Us