Climate Science Glossary

Term Lookup

Enter a term in the search box to find its definition.

Settings

Use the controls in the far right panel to increase or decrease the number of terms automatically displayed (or to completely turn that feature off).

Term Lookup

Settings


All IPCC definitions taken from Climate Change 2007: The Physical Science Basis. Working Group I Contribution to the Fourth Assessment Report of the Intergovernmental Panel on Climate Change, Annex I, Glossary, pp. 941-954. Cambridge University Press.

Home Arguments Software Resources Comments The Consensus Project Translations About Donate

Twitter Facebook YouTube Pinterest

RSS Posts RSS Comments Email Subscribe


Climate's changed before
It's the sun
It's not bad
There is no consensus
It's cooling
Models are unreliable
Temp record is unreliable
Animals and plants can adapt
It hasn't warmed since 1998
Antarctica is gaining ice
View All Arguments...



Username
Password
Keep me logged in
New? Register here
Forgot your password?

Latest Posts

Archives

Climate Hustle

La registrazione delle precipitazioni nevose è in disaccordo con il riscaldamento globale

Che cosa dice la Scienza...

Affermare che le nevicate record sono in contraddizione con un mondo che si riscalda tradiscono una assoluta mancanza di comprensione della relazione tra riscaldamento globale e precipitazioni estreme. Il riscaldamento causa un aumento di umidità nell’aria che porta a maggiori precipitazioni. Ciò fa sì che si verifichino forti tempeste di neve nelle zone dove tali fenomeni trovano condizioni idonee. Quindi, lungi dall’essere in contrasto con il riscaldamento globale , le precipitazioni nevose intense sono in accordo con quanto previsto dai modelli climatici e con un regime di frequenti precipitazioni estreme.

Le argomentazioni degli scettici...

"Il riscaldamento globale continua a provocare guai a questo minuscolo pianeta blu: un nuovo record è stato stabilito a Chicago in quanto si è raggiunto il 9° giorno consecutivo di precipitazione nevosa , mentre a Flint (Michigan) è stato battuto un record vecchio di 95 anni mercoledì mattina quando la temperatura è precipitata a -19, il precedente record era di -10 nel 1914. E mentre probabilmente continuerà a nevicare nei prossimi giorni ….. il riscaldamento globale è freddo!” (Michael van der Galien)
 

L’inverno 2009/2010 è stato caratterizzato da un numero elevatissimo di tempeste di neve di intensità record. All’inizio di Febbraio due tempeste di neve del genere “una ogni cento anni” hanno colpito Filadelfia con tale intensità da far evocare il termine "Snowmageddon". Ci si chiede se una nevicata record provi che il riscaldamento globale non esiste. Che cosa ci dicono le osservazioni ? Il 2009 è stato il 2° nella classifica degli anni più caldi. Il Gennaio 2010 risulta essere il Gennaio più caldo nelle registrazioni satellitari dell’Università dell’Alabama a Huntsville (UAH). Altri dati satellitari indicano nello scorso mese di Febbraio 2010 il 2° Febbraio più caldo. Le osservazioni ci confermano che le voci della morte del riscaldamento globale sono state notevolmente esagerate….

Figura 1: misure da satellite dell’UAH di temperatura in prossimità del suolo. Gennaio 2010 è il più caldo nella registrazione. Febbraio 2010 è il 2° Febbraio più caldo. Cliccare sulla immagine per ingrandire

Se il riscaldamento globale è ancora in corso, perchè in talune aree si assiste ad eventi record come quelli citati? Con il riscaldamento climatico la evaporazione da parte degli oceani aumenta, e quindi maggior quantità di vapore acqueo è presente in atmosfera. Globalmente il vapore acqueo atmosferico è aumentato del 5% durante il XX secolo. La maggior parte dell’aumento si è verificato dal 1970 (IPCC AR4 3.4.2.1). Ciò è confermato dai satelliti che hanno rilevato un aumento del contenuto totale di umidità atmosferica da quando hanno iniziato tale misurazione nel 1988 (Santer 2007).

 

Figura 2: modifica del contenuto di vapore in percentuale rispetto al 1988, degli anni fino al fino al 2004 sopra gli oceani, e trend lineare, misura da satellite (IPCC AR4 3.4.2.1).

Il surplus di umidità nell’aria è naturalmente in grado di provocare maggior quantità di precipitazioni ed anche eventi estremi, le osservazioni lo confermano. Uno studio dei trends delle precipitazioni sugli USA ha trovato che gli eventi di precipitazioni estreme (>50 mm/giorno) sono aumentati del 20% nel XX secolo (Groisman 2004). La maggior parte dell’incremento si è verificato dopo il 1970. Ulteriori analisi a livello globale hanno trovato un analogo generale aumento dal 1950 (Alexander 2006, Groisman 2006).

Figura 3: numero di giorni per anno con precipitazioni > 10 mm/giorno a scala globale, espressi come anomalia rispetto al periodo di riferimento 1961-1990 (Alexander 2006).

Le tempeste di neve si possono verificare se le temperature sono nell’intervallo -10°C – 0°C. Il riscaldamento globale rende improbabili le nevicate nelle condizioni delle regioni meridionali più calde. Comunque nelle regioni settentrionali più fredde le temperature spesso sono troppo basse per produrre nevicate copiose, quindi il riscaldamento comporta condizioni più favorevoli alle tempeste di neve (Kunkel 2008). Tutto ciò è confermato dalle osservazioni. Nel secolo trascorso c’è stato un trend in diminuzione nella parte alta del Midwest orientale, e nel Nordest mentre nella parte restante del territorio nazionale il trend è stato in aumento (Changnon 2006).

Coloro che sostengono che le nevicate record sono in contraddizione con un mondo che si riscalda manifestano una mancanza della conoscenza del legame tra riscaldamento globale e precipitazioni estreme. Le temperature globali degli ultimi mesi (pur  in presenza di nevicate record) sono state le più alte nelle serie di registrazioni. Il riscaldamento causa più umidità nell’aria che a sua volta provoca i fenomeni di precipitazioni estreme. In questa situazione sono comprese le forti nevicate in regioni dove le condizioni per la neve sono idonee. Lungi dal contraddire il riscaldamento globale, le nevicate record sono in accordo con quanto previsto dai modelli, ed anche le precipitazioni estreme corrispondono a quanto atteso.

Translation by lciattaglia, . View original English version.



The Consensus Project Website

THE ESCALATOR

(free to republish)

Smartphone Apps

iPhone
Android
Nokia

© Copyright 2017 John Cook
Home | Links | Translations | About Us | Contact Us